Nuovo Bando Servizio Civile Regionale

News

Domanda di partecipazione
La domanda di partecipazione può essere presentata esclusivamente online, accedendo al sito www.regione.toscana.cittadini.welfare.serviziiocivile  e seguendo le apposite istruzioni.

E’ possibile presentare la domanda tramite carta sanitaria elettronica (CNS) rilasciata da Regione Toscana o accedendo direttamente al link sopra indicato e compilando l’apposita richiesta per ricevere l’abilitazione alla compilazione della domanda.

La domanda di partecipazione può essere presentata entro il 7 GIUGNO 2019.

Titolo del progetto:
Arte e territorio oltre confine

Settore di impiego del progetto:
Educazione e Promozione Culturale

Descrizione del contesto territoriale e/o settoriale entro il quale si realizza il progetto

L’Associazione Culturale Gruppo Immagini, nata nel 1993, promuove da sempre il dialogo interculturale e la mobilità artistica, nonché la promozione del territorio. Negli anni ha sviluppato progetti culturali che hanno coinvolto molti paesi del Mediterraneo (Croazia, Francia, Grecia, Israele, Italia, Marocco, Romania, Spagna, Slovenia, Tunisia) e non solo; sue aree di intervento sono infatti anche Portogallo, Capo Verde e Brasile. Muovendosi tra questi paesi promuove il dialogo tra i popoli grazie al linguaggio universale della musica e dell’arte. Sin dagli esordi collabora con la portoghese Associação Cultural Sete Sóis Sete Luas nella realizzazione di un omonimo Festival internazionale che ogni anno fa viaggiare centinaia di artisti da una sponda all’altra, portando la loro cultura nei luoghi più decentrati di ogni paese attraverso la musica, il teatro di strada, la gastronomia e l’arte. Il decentramento culturale è infatti uno dei suoi punti di forza. L’Associazione, nata a Pontedera 26 anni fa, mira a far conoscere, attraverso l’arte e la musica, il territorio della Valdera oltre i confini provinciali e nazionali, ma anche a far conoscere sul proprio territorio artisti internazionali, che difficilmente si esibiscono in piccoli centri, ma sono spesso appannaggio delle grandi città. Merito di questa associazione è di aver fatto conoscere al pubblico locale artisti di fama come Cesaria Evora, Dulce Pontes, Kusturica, Marisa Paredes e molti altri. Persino il Nobel José Saramago, grazie a questa Associazione, ha visitato per ben tre volte Pontedera e ne ha ricevuto la cittadinanza. Nel 2017 ancora un altro Premio Nobel ha visitato Pontedera su invito del Gruppo Immagini e si tratta di Mohamed Fadhel Mahfoudh, decano degli avvocati, che ha ricoperto la presidenza dell’Ordine degli Avvocati della Tunisia facendo parte del quartetto per il dialogo nazionale tunisino, a cui nel 2015 è stato assegnato il Premio Nobel per la Pace “per il suo contributo decisivo alla costruzione di una democrazia pluralistica nel Paese, sulla scia della Rivoluzione dei Gelsomini del 2011”. Altro Premio Nobel ospitato proprio nella sede espositiva dell’Associazione, il Centrum Sete Sóis Sete Luas, è stato Dario Fo, che nel 2009 ha allestito la sua più grande mostra, contenente tutte le sue scenografie, i suoi costumi e i suoi dipinti. L’Associazione gestisce il Centrum Sete Sóis Sete Luas, centro per le arti del Mediterraneo e del mondo lusofono, da cui passano ogni anni decine di artisti che realizzano mostre, residenze artistiche e laboratori creativi per studenti e adulti. Un’occasione di incontro unica che coinvolge ogni anno molte persone. Questo centro culturale/espositivo lavora in rete con altri 8 Centrum Sete Sóis Sete Luas distribuiti tra Francia, Portogallo e Capo Verde. Attraverso questa rete si mira a promuovere il territorio della Valdera anche attraverso i suoi artisti che vengono ospitati nei centri stranieri come ambasciatori della loro cultura. Un progetto di andata e ritorno che favorisce la conoscenza reciproca e il dialogo interculturale, oltre che la promozione del territorio.
Per questo progetto l’Associazione Culturale Gruppo Immagini collabora con l’Ufficio Turistico della Valdera e con la Rete museale della Valdera. All’interno della Rete Museale della Valdera il Centrum Sete Sóis Sete Luas, gestito dall’associazione culturale Gruppo Immagini, propone un’offerta unica. Ogni mese vengono ospitate mostre di arte contemporanea di artisti internazionali che realizzano una residenza e offrono un laboratorio creativo rivolto a studenti e non. In un’ottica di miglioramento continuo, attraverso il coinvolgimento dei giovani di servizio civile, il progetto intende ampliare e migliorare l’offerta culturale attraverso la proposta continua di collaborazione con il mondo delle scuole e favorire momenti di integrazione tra le strutture museali e quelle turistiche per riuscire a garantire un’azione sinergica costante e continua tra il territorio e i visitatori. Il progetto “Arte e territorio oltre confine” mira a creare un’offerta che sia capace di raggiungere e di essere accessibile a tutti i pubblici possibili e di rispondere in maniera efficace alla crescente domanda qualificata dei visitatori, anche stranieri, sempre più interessati a strutture interattive e ricche di servizi che rendono più accessibili le strutture e le iniziative culturali sia da un punto di vista logistico, sia dal punto di vista dei servizi di accoglienza e accompagnamento. A tal fine, con l’aiuto dei volontari del servizio civile, si mira ad ampliare e diversificare i canali di comunicazione e informazione e al miglioramento del servizio, concepito in un’ottica di rete.

OBIETTIVI GENERALI:
promuovere e diffondere le culture del Mediterraneo e del mondo lusofono favorendo il dialogo e la conoscenza reciproca. Far conoscere la ricchezza artistica, culturale ed enogastronomica dei diversi paesi che fanno parte della rete culturale Sete Sóis Sete Luas promuovendo la scambio e la mobilità degli artisti, dei giovani e degli spettatori in maniera reciproca. Valorizzare il territorio locale attraverso la sua promozione all’estero e allo stesso tempo far conoscere sul territorio artisti e culture altre in un incontro di arricchimento reciproco.

OBIETTIVI SPECIFICI PER IL VOLONTARIO:
– Favorire la visibilità e la promozione del Centrum Sete Sóis Sete Luas e delle sue attività attraverso il miglioramento dei servizi di comunicazione e di accoglienza al pubblico.
–  Monitorare il numero e il target dei visitatori del Centrum e il loro grado di soddisfazione attraverso apposite schede statistiche e di gradimento.
–  Migliorare l’accessibilità e l’organizzazione del patrimonio artistico (opere d’arte che gli artisti offrono al Centrum, che entrano a far parte di una collezione permanente), editoriale (libri, cataloghi, cd) e promozionale (i prodotti d’eccellenza più rappresentativi dei diversi paesi che fanno parte della rete culturale Sete Sóis Sete Luas).
– Migliorare l’accoglienza degli artisti internazionali, assistendoli nel montaggio delle mostre e nei laboratori di creatività.

I giovani del servizio civile svolgeranno il ruolo di assistenti alla comunicazione e alla produzione. Le attività svolte dai volontari saranno le seguenti:

• assistenza alla comunicazione per la gestione dei social media;
• sviluppo dei piani di comunicazione;
• assistenza alla produzione per la gestione delle attività;
• sviluppo delle iniziative mirate a intercettare nuovi pubblici;
• sviluppo dei rapporti con le scuole per la realizzazione di laboratori d’arte;
• miglioramento del servizio di accoglienza al pubblico (anche straniero);

CONOSCENZE ACQUISIBILI
I volontari nel corso del servizio potranno sviluppare le seguenti abilità:
• competenze relative alle attività di accoglienza necessarie alla
gestione e alla realizzazione di servizi di informazione rivolti al pubblico;
• competenze relazionali con l’utenza;
• esperienza nel lavorare in un ambito multiculturale;
• competenze nell’organizzazione e nella gestione degli eventi (mostre, concerti…);
• competenza nelle attività di comunicazione istituzionale e ufficio stampa, anche tramite i nuovi media;
• capacità di lavorare in un team multiculturale che comunica in varie lingue;
• competenze informatiche;
• capacità di lavorare per obiettivi.
Ai volontari sarà rilasciato un attestato
acquisita durante il SCR presso l’Associazione Culturale Gruppo Immagini.

Formazione generale dei giovani
La formazione generale, in conformità a quanto previsto dall’art. 21, co. 1 del Regolamento di attuazione della L.R. n. 35/2006, è volta ad approfondire aspetti relativi all’educazione civica, alla legislazione e alla cultura del servizio civile nazionale e regionale.

Formazione specifica
Accoglienza dei volontari, visita del Centrum Sete Sóis Sete Luas e dei suoi spazi (sala conferenze, sala espositiva, sala concerti, bookshop)
Presentazione dell’Associazione: il contesto in cui si opera
Cenni sulla storia dell’Associazione Culturale Gruppo Immagini e sulla sua mission
Normative sulla sicurezza dei luoghi di lavoro
Presentazione del progetto “Arte e territorio oltre confine” e inquadramento geografico e culturale della rete culturale con cui collabora.
Lavorare per progetti
Come lavorare in un team multiculturale
Dinamiche di gruppo e processi decisionali: focus group e problem solving
Lavorare in un contesto internazionale e multiculturale
Interculturalità
Tecniche di catalogazione (libri e cd)
Come allestire una mostra
Come organizzare un evento
Come gestire la comunicazione di un evento
Come accogliere e informare il pubblico
Sviluppare le capacità comunicative in un contesto locale e internazionale
Nozioni di grafica e creazione di materiale di comunicazione (flyers, manifesti, lettering…)
Creazione pagine web, video e uso social networks

Sede di attuazione del progetto:
Centrum Sete Sóis Sete Luas, Viale Rinaldo Piaggio, 82 – 56025 Pontedera (Pi)
Numero di giovani per sede: 2

Non sono richiesti ulteriori requisiti ai candidati per la partecipazione al progetto oltre quelli richiesti dalla legge regionale 25 luglio 2006 n. 35. Tuttavia la conoscenza delle lingue straniere (inglese e se possibile una delle seguenti: francese, portoghese, spagnolo) e possesso della patente B, possono costituire requisito preferenziale.

Informazioni
Per ricevere informazioni sui singoli progetti, sui tempi e modalità di selezione e sui risultati delle selezioni deve essere contattato direttamente l’ente titolare del progetto per il quale è stata fatta domanda.

Per ricevere informazioni sul bando è possibile contattare:
Regione Toscana – Direzione Diritti di cittadinanza e coesione sociale – Settore Innovazione Sociale – Via di Novoli, 26 – 50127 Firenze
Tel: 0554384633 – 0554384632 – 0554383383 – 0554384247 – 0554383415 – 0554385147
E-mail: serviziocivile@regione.toscana.it

Ufficio Giovanisì
Numero verde: 800098719
E-mail: info@giovanisi.it

COS’È IL SERVIZIO CIVILE?
Il Servizio Civile è un’esperienza di cittadinanza attiva rivolta a tutti i giovani, che vogliono favorire la realizzazione dei princìpi costituzionali di solidarietà sociale, impegnandosi per dodici mesi scegliendo di aggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, che può diventare un’opportunità di lavoro, assicurando nel contempo una minima autonomia economica.
Rappresenta la possibilità per i giovani interessati di dedicare un anno della propria vita a se stessi e agli altri; formandosi, acquisendo conoscenze ed esperienze e maturando una propria coscienza civica.
Garantisce ai giovani una forte valenza educativa e formativa, una importante e spesso unica occasione di crescita personale, una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese.
E’ un vero e proprio percorso di avvicinamento al mondo del lavoro che richiede sensibilità e disponibilità all’acquisizione di competenze tecniche e relazionali necessarie in ambito sociale, educativo e culturale.
E’ un’esperienza di formazione intensa, che richiede impegno e interesse per le attività previste dai progetti e che è riconosciuta come competenza curriculare dagli enti pubblici e dagli operatori del terzo settore.
L’attività svolta nell’ambito dei progetti di servizio civile non determina l’instaurazione di un rapporto di lavoro.

La durata del servizio civile regionale è pari a 12 mesi; ai giovani in servizio è corrisposto direttamente dalla Regione Toscana un assegno di natura non retributiva pari a 433,80 euro.

Subscribe

* indicates required
/ ( mm / dd )

Please select all the ways you would like to hear from festivalsssl:

You can unsubscribe at any time by clicking the link in the footer of our emails. For information about our privacy practices, please visit our website.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.