La mère du printemps – Marocco tra pittura, cucina e musica portoghese

,

Una serata interamente dedicata alla pittura e gastronomia del Marocco quella che si terrà Sabato 7 Marzo al Centrum Sete Sóis Sete Luas di Pontedera. Un evento eccezionale in cui le tradizioni arabe si intrecceranno alla musica portoghese superando qualsiasi confine e andando a sottolineare il rapporto che lega i due paesi fin dal passato.

In apertura di questa speciale occasione la comunità marocchina di Pontedera preparerà una degustazione di piatti tipici del Marocco che sarà offerta al pubblico a partire dalle 20.30.

Alle 21.30 sarà inaugurata la mostra “La mère du printemps – OUM ERRABIA”, una mostra collettiva che coinvolge quattro tra i migliori artisti marocchini contemporanei: Salah Benjkan, Ahmed El Amine, Abdelkarim Elazhar e Zoubir Najeb. Una mostra nata come importante scommessa di interscambio artistico culturale con il Marocco, al fine di consolidare il sentimento dell’appartenenza ai valori comuni, nella convinzione che la funzione dell’arte sia quella di costruire ponti.

La serata si concluderà con il concerto del musicista, compositore, produttore e multi-strumentista portoghese Luis Peixoto che presenterà sul palco Sete Sóis Sete Luas “Assimétrico”, il suo lavoro a solo, uscito nel 2017, che ha ricevuto più riconoscimenti, in cui unisce strumenti acustici e potenti tamburi tradizionali e elettronici campionati.

Peixoto si è perfezionato come interprete di diversi strumenti a corda tradizionali. Ha fatto parte di diversi progetti musicali tra cui si annoverano Dazkarieh, Stockholm Lisboa Project, Assembly Point, Trim, e altri progetti con Sebastião Antunes, Anxo Lorenzo Band, Julio Pereira, Kalakan e Ana Bacalhau. Ha ricevuto premi internazionali in Spagna (Prémios Opinión A Coruña, Irish Fleadh Cáceres), Germania (Folkherbst Plauen – Eiserner Eversteiner 2011) e Ungheria (Budapest Euro Med Festival) .

Una occasione unica, quella di Sabato 7 Marzo, per scoprire il mondo Marocchino nella sue diverse sfaccettature e sottolineare come l’arte e le tradizioni uniscono le varie città del mondo creando ponti indissolubili.

La mostra, ad ingresso gratuito, rimarrà in esposizione fino al 10 Maggio.



Gallery: