“ALTRI MONDI” al CENTRUM SETE SOIS A PONTEDERA

,

L’Arte da sempre è lo strumento principe dell’espressione dell’Anima. Un momento in cui artista e spettatore si incontrano, si conoscono, si parlano; si arricchiscono vicendevolmente. Nella sera di sabato 7 Dicembre ore 21 il Centrum Sete Sois Sete Luas di Pontedera in viale Rinaldo Piaggio  apre nuovamente le sue porte al pubblico per l’inaugurazione della mostra “Les autres mondes” del pittore francese D. Réka, aperta al pubblico fino al 18 Gennaio e il concerto del musicista palermitano Alessio Bondì; una serata unica in cui l’arte è la vera protagonista.

In questa occasione il pittore David Ribéra alias Réka sarà presente al Centrum per presentare la mostra che sarà allestita nei giorni precedenti all’inaugurazione con l’aiuto degli studenti del Liceo Artistico Russoli di Cascina.

Durante la settimana l’artista realizzerà dei laboratori di pittura con gli studenti dell’istituto comprensivo primario Ghandi di Pontedera, del Liceo Artistico e del Liceo Pesenti di Cascina per mostrare loro, attraverso i laboratori, le sue tecniche.

Réka disegna e dipinge fin dall’infanzia. Imbevuto nell’universo dei fumetti, passa dal disegno alla pittura attraverso il movimento dei graffiti e dei tag, che esplora durante la sua adolescenza. Dal foglio al muro, dal muro alla tela: Ribera dipinge su qualunque supporto lo ispiri. Le sue pitture descrivono un mondo naif con colori vivi e la sua visione della vita. Un immaginario ai confini del fantastico, popolato da personaggi umanoidi e da personaggi onirici.

A far da cornice a questa serata il cantautore italiano Alessio Bondì, vincitore del Premio De Andrè 2013 e Targa Siae al Premio Parodi 2014. Quando si affaccia al mondo della discografia con “Sfardo”, il suo primo album (800A Records/Malintenti Dischi – 2015), viene definito come “una via di mezzo tra Jeff Buckley e Rosa Balestreri”; un autore dall’indole internazionale che, tuttavia, firma le sue liriche in una lingua intima ed esotica, arcaica ma contemporanea: il siciliano. Attraverso le note del suo ultimo progetto dal titolo “Nivuru”, farà compiere al pubblico un viaggio attraverso la freschezza e la sensualità della Sicilia, terra di origine dell’artista. Dall’afro funk all musica brasiliana il sound di “Nivuru” è articolato senza togliere spazio a momenti in cui la chitarra e la voce vellutata di Bondì si prendono la scena.

Ingresso gratuito.